lunedì 16 maggio 2011

ORA CAPISCI CHE SI PROVA?



Quella sensazione di smarrimento e di paura ..... quella voce che grida dentro: " NOOOO, NON PUO' ESSERE VERO!!!" .... la gola secca ... il cuore che batte a mille e quella corsa senza fine......




"BRUTTO STRONZO, ORA CAPISCI CHE SI PROVA?"

9 commenti:

  1. Un solo aggettivo : "grande" ...

    RispondiElimina
  2. Si hai ragione. Che peccato che non si possa realizzare. Io lo farei con tutti quei comportamenti che gli umani usano contro gli animali e che dimostrano che la vera "bestia" (detto in senso negativo) è l'uomo.

    RispondiElimina
  3. Potrebbe essere un gran manifesto da far attaccare sui muri per qualcuno che dovrebbe cominciare a riflettere già da adesso (perchè con l'arrivo dell'estate l'uomo/criminale inizia a pensare come sbarazzarsene)

    RispondiElimina
  4. Sono adulto ormai, ma porto dentro di me ancora un gran dolore per un cagnolino, il mio compagno di giochi, che avevo fortemente voluto ma a cui non potevo provvedere in tutto e per tutto (avevo 6 anni). Mio padre l'abbandonò, il cane dopo 3 mesi era di nuovo a casa ma non fu accolto e le proteste di un bimbo non valsero a molto. Non l'ho ancora perdonato. Non mi dà pace non sapere com'è vissuto, NON LI ABBANDONATE !!!

    RispondiElimina
  5. grazie per la testimonianza e per il tuo accorato appello

    RispondiElimina
  6. La differenza che c'è fra un Animale e un'essere
    cosi detto(umano)? gli Animali fanno i fatti
    gli esseri (umani)sanno fare solo inutili chiacchiere. VITTORIO

    RispondiElimina
  7. sai cosa mi ha colpito Vittorio? usi la lettera maiuscola per "Animali" e la lettera minuscola per gli "esseri umani"... hai colto perfettamente l'essenza

    RispondiElimina
  8. Vorrei rispondere a quell'uomo adulto, che quando era piccolo nn ha potuto protestare x l'abbandono del suo amatissimo cane, nn fartene una colpa, gli adulti nn sempre comprendono i bambini, che, invece dovremmo ascoltare sempre.
    Eri solo un bambino, non potevi farci nulla, ma, quella brutta esperienza, forse ti è servita x dire oggi cio' che hai scritto con quell'accorato appello:
    NON ABBANDONATELI!!!!!!!!!!!!!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  9. Grazie, ma io la colpa me la sento perchè potevo fare qualcosa. Quando il cane è tornato ha aspettato 3 giorni sotto casa, io non dovevo credere ai "non è lui", "se scendi ti morde", "non vedi che ha un'altro collare" ..... lui era il mio cagnolino e dovevo scendere da lui, punto. La 3 sera siamo andati via e ricordo ancora fino a dove il cane ha rincorso la macchina. Al ritorno non c'era più, aveva capito .... io dovevo scendere, dovevo non mangiare .... L'unica speranza che ho è che sia riuscito a tornare da chi glielo aveva messo quel collare nuovo, ma non lo saprò mai.
    Grazie comunque

    RispondiElimina